fn-g-mura-1off-ca-2016-220

Gaetano Mura è un navigatore oceanico che ha partecipato alle più importanti e prestigiose regate transoceaniche a inziare, nel 2009,  con la Mini Transat, 31 giorni di navigazione in solitario e senza possibilità di comunicazione dalla Francia al Brasile.  Nel 2012 lascia i Mini, gusci di noce da 6,50 metri, e costruisce il suo class40, barche oceaniche da corsa,  vince la Palermo Montecarlo e strappa il secondo posto alla Middle Sea Race. Nel 2013 conquista un buon terzo posto, nella seconda manche alla Sables Horta Les Sables, partecipa alla mitica transoceanica Jacques Vabre in coppia con lo skipper francese Sam Manuard. Grandi emozioni sportive e nel 2016 la grande scelta: il giro del mondo in solitario, da Gibilterra a Gibilterra senza scalo, senza assistenza. Ovvero il Solo Round the Globe Record.

 

Da Cagliari a Cagliari

Gaetano, innamorato della sua terra, ha voluto tenere un personalissimo conteggio dei giorni di navigazione che iniziasse con la partenza da Cagliari e che si chiudesse con il ritorno nella città sarda, escludendo il periodo di sosta in Spagna, necessario per le formalità burocratiche per l’omologazione ufficiale del tentativo di record.

Cagliari >>> Cagliari

Biografia

Gaetano è nato il 7 luglio 1968 a Cala Gonone sulla costa orientale della Sardegna dove ha sempre vissuto; qui il rapporto con la natura è la vita stessa, e al mare Gaetano ha consacrato la sua esistenza, nell’appassionato incontro tra lavoro, sogno e avventura. Dove è nato Gaetano non esistono circoli velici e manca una tradizione di vela. La sua carriera in mare incomincia presto quando si imbarca come mozzo sui pescherecci, poi come comandante sul trasporto passeggeri di piccolo cabotaggio. A vent’anni acquista il Dovesesto un fatiscente veliero d’epoca di 23 metri col quale, una volta restaurato, si guadagnerà da vivere (un’innovativa esperienza imprenditoriale) facendo charter e sarà la scuola della sua vita. Autodidatta per forza di cose ha imparato la vela da solo, trasformando la sua passione in impegno concreto attraverso studio e determinazione imparando a comprendere il vento onnipresente nella sua isola. Poi le regate lungo l’ Oceano, una conquista dopo l’altra. La sua vocazione è la navigazione in solitario, quella che gli è più congeniale per la quale sente di avere una predisposizione fisica e mentale. Una delle imprese più interessanti è stata la partecipazione alla Transat 2009. Nel 2011 ha progettato “gironelmondo” e dal 2012 inizia l’attività con BET 1128 Saling Team partecipando alla Palermo Montecarlo dove vince nella sua classe, poi la Middle Sea Race dove conquista il secondo posto. Nel 2013 trasloco in oceano per la partecipazione a Les Sables-Horta- Les Sables e alla Transat Jacques Vabre dove arriva primo degli italiani, ma soprattutto si impone all’attenzione dell’opinione pubblica internazionale per essere riuscito a tagliare il traguardo nonostante la fuoriuscita dell’albero, ricollocato con un’azione sorprendente, e altri problemi allo scafo. Forza e determinazione che si ritrovano nella RomaX1 del 2015 dove vince dopo una entusiasmante competizione. Nel 2016 lavora al sogno della sua vita: il giro del mondo in solitario, ovvero Solo Round the Globe Record.

Gaetano03