LA CLASS 40

Imbarcazione: Italia

Skipper: Gaetano Mura

Progetto: Sam Manuard

Costruttore: Cantiere navale Bert Mauri (Rimini)

class40_def

Il Class40 è una classe di barca a vela monoscafo da regata ad alte prestazioni, il cui regolamento governato dalla International Class40 Association, riconosciuto dalla Federazione Internazionale della Vela. Il Class40 ha una storia recente, la prima apparizione in una competizione di livello mondiale risale al 2006, nella Route du Rhum, con 25 barche registrate. Negli anni la flotta mondiale di Class40 è cresciuta a livello internazionale, e si corrono regolarmente campionati di classe a livello nazionale e mondiale. La classe è regolarmente presente nelle regate transoceaniche.

caratteristiche3
modifiche04

Le modifiche realizzate per il Solo Round the Globe Record

La preparazione del Class40 di Gaetano Mura ha richiesto circa 5 mesi di lavori presso il Cantiere Nautico Gottardi di Olbia, altri interventi sono stati curati dal Cantiere Bert Mauri di Rimini.
E’ stato necessario realizzare delle paratie interne per il rafforzamento strutturale dello scafo e per ricavare una cellula di sopravvivenza. Bert Mauri ha costruito la tuga allungata, ossia la copertura per la protezione necessaria durante la navigazione in condizioni estreme.
E’ stato effettuato un esame radiografico dello scafo e dell’albero. La strumentazione di bordo è a cura di Garmin Marine Italy, e prevede in particolare i chartplotter della serie GPSMAP 7400 con funzioni specifiche per la navigazione a vela, il trasduttore vento gWind Race, i maxi display GNX 120 e 130 che permettono la lettura dei dati in ogni condizione, il pilota automatico GHP Reactor di derivazione aeronautica e lo smartwatch quatix 3.
E’ stato installato un timone di emergenza. Le comunicazioni via satellite e la connessione sono garantite dalla tecnologia fornita da Compagnia Generale Telemar e Marlink.
Per la navigazione nei mari dell’antartico è stato installato il riscaldatore Eberspächer, serie Airtronic, con un controllo delle emissioni che rende ecocompatibile il dispositivo. Per la produzione di acqua dolce è previsto un dissalatore Katadyn.
La produzione della necessaria energia a bordo è garantita da pannelli fotovoltaici
SolbianFlex, sviluppati per il Class40 di Giovanni Soldini in collaborazione con il CNR. Si tratta di pannelli flessibili, quindi facilmente adattabili, che permettono la produzione di energia elettrica da fonte solare in qualunque condizione.

Le caratteristiche tecniche

I Class 40 sono barche leggere e “spinte”, progettate per la velocità.

lunghezza fuori tutto 12.19 m
baglio 4.50 m
pescaggio 3.00 m
dislocamento 4.500 kg

Il numero massimo di vele è limitato ad 8, di cui solo randa e fiocco possono essere in materiali diversi dal Nylon (Dacron, fibra di carbonio, Kevlar e simili). Le scelte dei materiali sono fatte dagli skipper.
La barca, tra le varie prove, deve superare il test di raddrizzamento da 90° con 220 kg di peso in testa d’albero ma al tempo stesso non deve raddrizzarsi se il peso supera i 320 kg. Per la costruzione di scafo, coperta, struttura ed allestimenti interni, è vietato l’utilizzo di fibre aramidiche e carbonio, di anime in nido d’ape, nonché di fibre preimpregnate.
L’utilizzo di fibre di carbonio è concesso unicamente per la realizzazione di albero, boma e bompresso. Una peculiarità di questa classe è l’obbligo di avere 4 cuccette permanenti di 1.80 x 0.5 m.

Fn G Mura 1off Ca 2016 Mare 009
Fn-g-mura-1off-ca-2016-mare-009
Fn-g-mura-1off-ca-2016-mare-012
Fn-g-mura-1off-ca-2016-mare-001
Fn-g-mura-1off-ca-2016-mare-009
Fn-g-mura-1off-ca-2016-mare-007
Fn-g-mura-1off-ca-2016-mare-001
4-1
Non Dire Gatto…
Foto-18-10
L’interno Della Barca
Primo Bagno Della Class40 Col Nuovo Allestimento
Modifiche04
Caratteristiche3