Notte 31

Emergenza in mare: pronti per ogni evenienza

Un’impresa come quella di Gaetano Mura non si prepara in un giorno. Richiede dedizione, studio, passione. La barca, l’attrezzatura, il tempo, il mare possono riservare continui imprevisti e richiedono una continua capacità di adattamento. Ma come si può rispondere tempestivamente a situazioni che creano rischi alla salute di un ocean racer?

Oltre alla preparazione fisica, è fondamentale una indubbia solidità psicologica. Nel momento dell’urgenza in mare, molto di più che nella vita comune, non c’è tanto tempo per pensare, ragionare, ponderare. E non c’è il 118 dietro l’angolo. Occorre agire subito ed agire al meglio.

Esistono tuttavia delle tecniche che permettono di affrontare l’urgenza sanitaria in maniera consapevole e coerente in qualunque situazione. Ormai da anni, alcune grandi società scientifiche, di respiro internazionale e raggruppate sotto il nome ILCOR (International Liason Committee for Resuscitation) producono “linee guida” per la corretta gestione dell’emergenza e dell’urgenza medica. Le raccomandazioni suggerite da queste società sono utilizzate in tutto il mondo e rappresentato lo standard del corretto agire. Oltre a produrre queste istruzioni essenziali, l’ILCOR favorisce la diffusione delle necessarie competenze attraverso appositi corsi, indirizzati anche a chi non lavora in ambito sanitario, in cui si apprendono nozioni di teoria e pratica della rianimazione cardiopolmonare di base (Basic Life Support o BLSD). Con l’utilizzo di manichini ideati per lo scopo, chiunque può imparare a salvare la vita di una persona in arresto cardiaco.

Anche Gaetano ha seguito un corso simile, svoltosi proprio a bordo di Italia, appositamente modificato per venire incontro alle esigenze e alle incognite che si troverà ad affrontare in mare. Insolazione, congelamento, emorragie, traumi, automedicazione, misurazione dei parametri vitali (pressione e percentuale di ossigeno nel sangue) sono solo una parte dei temi affrontati.

La corretta comunicazione dell’emergenza è altrettanto importante. Gaetano ha imparato un sistema per catalogare ogni informazione medica utile e comunicarla ai medici ed agli infermieri della Cardiologia dell’Ospedale Brotzu attraverso un punteggio, che definisce la gravità della situazione. Lo standard di azione e comunicazione, aiuteranno a gestire al meglio ogni urgenza.

Con  il passare del tempo, i corsi di BSLD diventeranno uno strumento sempre più utilizzato e diffuso per diffondere la conoscenza del corretto agire durante l’emergenza medica.

Maggiore la diffusione di queste conoscenze, maggiore sarà il numero di vite salvate.